Si è svolta dal 28 aprile al 1° maggio 2019, la 70° edizione della Fiera internazionale dell’agricoltura e della zootecnia di Foggia. I rivenditori associati di UNACMA avevano deciso il 10 aprile scorso di esporre, tutti insieme, sotto l’egida della propria organizzazione nazionale.

Quindi la realizzazione di una “AGORA” con lo stand istituzionale al centro contornato dagli stand degli associati è stato il miglior sistema per tenere uniti tutti e facilitare gli incontri con i visitatori.

“L’agora” pronta per l’inizio della fiera (clicca per ingrandire)

Le attività istituzionali dell’area della meccanizzazione agricola sono iniziate con un convegno tenutosi il 28 aprile con l’assessore all’agricoltura della Regione Puglia, il Dott. Leonardo Di Gioia, con il Prof. Alessandro Leone dell’Università Agraria di Foggia, oltre al Vice Presidente area sud di UNACMA, Fausto Faretra e al nostro Responsabile del progetto sicurezza Rodolfo Catarzi. L’assessore Di Gioia ha ribadito, quanto già è stato pubblicato sulla stampa, che il TAR ha rigettato i ricorsi presentati per il PSR Puglia e quindi a breve si dovrebbe entrare nella fase dei pagamenti e che è stata approvata un’altra tranche di finanziamento dei PSR (semplificata) di 60 Milioni di Euro.

Ci sarebbe inoltre la volontà politica di dare un notevole impulso alla Fiera dell’agricoltura di Foggia con una serie di novità:

  • Rendere la fiera biennale, fin dal prossimo anno,
  • Creare un’alternanza con Agrilevante di Bari (anni dispari a Bari puntanto prevalentemente sulle colture della vite e dell’olivo e gli anni pari a Foggia puntando prevalentemente sulle colture ortive ed a pieno campo),
  • Ovviamente il ruolo di UNACMA e FederUnacoma in questa nuova impostazione sarà cruciale, come cruciale sarà il ruolo degli associati UNACMA che quest’anno hanno mostrato una compattezza operativa per presentarsi in fiera con stand tutti uguali, molto apprezzati anche dal pubblico dei visitatori.
Il tavolo della presidenza durante il convegno del 28 aprile: Fausto Faretra, Gianni Di Nardo, Leonardo Di Gioia e Alessandro Leone.

Il Prof. Alessandro Leone della Facoltà di Agraria dell’Università di Foggia ha dato una serie di indirizzi per rendere sempre più applicata l’agricoltura 4.0 con l’utilizzo di droni, satelliti ecc. che tanti benefici economici, agronomici e di miglioramento climatico possono offrire.

Rodolfo Catarzi ha presentato il vantaggio per la clientela finale, di avere officine e concessionarie altamente qualificate rientranti nel Network UNACMA ROC. Ha invitato tutti, inoltre, a prepararsi per la Revisione, anche attraverso la costituzione eventuale di un Consorzio provinciale.

Il Vice Presidente nazionale di UNACMA e responsabile per l’area del Sud Italia e Isole, Fausto Faretra, ha rinnovato l‘invito a tutti i concessionari foggiani di operare, con maggiore forza, attraverso una ACMA (associazione commercianti macchine agricole) locale, per la quale a breve sarà ufficializzato  il nominativo del coordinatore.

Marco Acerbi, Leonardo Di Gioia, Gianni Di Nardo e Dino Emanuele.

Nei giorni successivi sono stati altrettanto fruttuosi e ricchi di scambi di idee la riunione dei concessionari di macchine agricole della provincia di Foggia e gli incontri con le scuole pugliesi durante il workshop del [email protected].

Convegno sulla Mother Regulation la sera del 30 aprile.
Mother Regulation: il dibattito continua la mattina della festa dei lavoratori.

Le attività del pad.71 della Fiera di Foggia si sono concluse con un convegno sulla Mother Regulation tenuto dall’Ing. Papaleo di FederUnacoma, nell’area dedicata.

Share This